VISITA IN BALSAMERIA E MOSTRA STORICA

Un giorno di sole

Il tanto atteso giorno è arrivato! Un bel sole ha fatto brillare tutto di colori e gioia e vi siete tutti recati, a piedi o in bici, a farci una visita in Contrà Lovati!

Siete stati in tantissimi a voler conoscere la storia di questo posto a noi tanto caro, e ve ne siamo immensamente grati! Tutti noi ci siamo messi in moto per potervi accogliere in maniera degna, grandi, piccoli e super piccoli! 🙂

Le tappe che avete percorso sono state molteplici: prima di entrare  vi aspettava la mostra sulla storia della Contrà…vediamone un assaggio:

La storia di Contrà Lovati

Pietro Lovato prende il nome dal bisnonno, che fu carabiniere durante la prima guerra mondiale, e ricopriva una posizione importante nel territorio per nome e
ricchezze

Pietro Lovato e Giulia Cenzato, i genitori di Antonio Lovato

Maria Colombaro, Lovato Antonio, Pietro, Giuliana e dopo Elisa. Alla morte dei capostipiti le famiglie si sono divise la contrada e i Lovato hanno cominciato a dover lottare per la fame: avevano un cucchiaio, una forchetta e un piatto in quattro.

Nel 2000 Pietro e Claudia Lovato hanno iniziato la ristrutturazione di parte della contrada, dando così inizio a una nuova avventura: utilizzare questa struttura rimessa a nuovo per la realizzazione di un nuovo prodotto che nel nostro territorio ancora non c’era

Prima e dopo

Un prodotto diverso dalle nostre tradizioni ma delizioso e ricercato perchè realizzato con l’utilizzo dei prodotti locali della nostra terra e raffinato nelle botti a 600 m.s.l.m, dove l’aria è più pura e il microclima più stabile, e dove la terra calcarea della zona dona all’uva un grado zuccherino più alto.

Tutti hanno collaborato al sogno di far vivere Contrà Lovati, grandi e piccoli hanno posto le basi per cominciare a creare qualcosa di unico per il territorio: il primo Balsamico made in Veneto

Poi dalla mostra si passa alla dimostrazione di come viene fatto il prodotto: la cottura del mosto avviene in questa stanza.

Al piano terra della Balsameria tutti i membri della famiglia sanno cosa avviene e sono pronti a raccontarlo: le botti madri iniziano il processo di invecchiamento.

Nel primo e secondo piano ci sono le botti e le botticelle dove si travasa il prodotto per affinarlo, ai “piani alti” c’è il Signor Lovato che decanta il suo amato Balsamico.

Le porte della Balsameria sono sempre aperte e la mostra è sempre visitabile, vi aspettiamo per accogliervi calorosamente nel nostro angolo di paradiso 🙂

2018-05-07T10:17:28+00:00